Monselice, Este e Montagnana

Se vi trovate a trascorrere qualche giorno nei pressi di Abano e Montegrotto Terme, e fra un massaggio rilassante e una nuotata nelle piscine termali, desiderate scoprire le bellezze storiche che vi circondano, vi consigliamo un bellissimo giro turistico, della durata di circa mezza giornata, con il quale riscoprire le bellezze delle città castello e dei borghi medievali.
La provincia di Padova, offre, infatti, numerose testimonianze di queste città medievali, dove è possibile ammirare i resti delle mura fortificate, castelli e roccaforti.
Apprezzate, conosciute e dislocate poco lontane una dall’altra, lungo una delle principali arterie di comunicazione, sono le cittadine di Monselice, Este e Montagnana, veri gioielli storici che racchiudono al loro interno numerosi capolavori architettonici e artistici.

Al fine di ammirare tutte le bellezze del territorio, il nostro giro potrebbe partire da Monselice che, con le sue mura merlate e il meraviglioso Castello posto ai piedi del Colle della Rocca, ci ricorda l’importanza di questa cittadina nel medioevo.
Il Castello, formato da quattro stabili principali, è arredato con dipinti, arazzi, mobili, stoffe e strumenti musicali che ricreano l’atmosfera dei tempi passati; molto bella e sicuramente meritevole di una visita la Torre Ezzeliniana dove sono allestite tre sale dedicate alle armi, dove è possibile osservare armature da guerra e torneo, spade, balestre, elmi, armi da fuoco e moltissimi altri reperti che dimostrano la diffusione e l’utilizzo delle armi nel territorio europeo in epoca medievale.
La terza domenica di Settembre, si tiene un’interessante manifestazione, la “Giostra della Rocca” che, fra giochi e festeggiamenti, rievoca i giorni in cui l’imperatore Federico II dimorò nella cittadina di Monselice.

Proseguendo nel nostro giro, incontreremo la città di Este, principale centro fortificato per il controllo dei territori nel Medioevo; qui, una cinta muraria lunga circa un kilometro completata da dodici torri, circonda i resti dell’imponente castello edificato nel 1339 da Umbertino da Carrara.
Lungo le mura di Este, troviamo anche Palazzo dei Mocenigo, realizzato nel sedicesimo secolo e che dal 1902 ospita il Museo Nazionale Atesino, dove sono conservati diversi reperti storici che raccontano l’evoluzione della civiltà veneta; una tappa obbligata per tutti coloro che desiderano conoscere nel dettaglio la storia delle nostre origini.

Infine, lungo il nostro percorso alla riscoperta del Medioevo, incontreremo Montagnana, una delle città murate più belle che si possono ammirare in tutto il territorio nazionale.
Il centro cittadino è racchiuso all’interno delle mura merlate, rafforzate dalle ventiquattro torri di forma esagonale e da solidi castelli, le quali si snodano per quasi due chilometri. Nello specifico, troveremo il Castello di San Zeno, sede del Museo Civico e Rocca degli Alberi, una struttura che testimonia l’ingegneria militare dell’epoca carrarese, e oggi Ostello della Gioventù.
Anche a Montagnana, ogni anno la prima domenica di Settembre, si tiene una manifestazione storica che coinvolge turisti e cittadini, ovvero l’emozionante Palio di Montagnana, dove i dieci comuni dell’antica Sculdascia si contendono l’ambito pallium.
Come dicevamo all’inizio, questa gita alla riscoperta di queste tre città castello potrebbe occupare circa mezza giornata, ma il nostro consiglio è di dedicarci il tempo necessario per visitarle in tranquillità, così da apprezzarne ogni piccolo scorcio.